Cyberbullismo Ordinamento Alunni adottati DSA e BES Valutazione e autovalutazione delle scuole Alunni stranieri Privacy e scuola Normativa antipedofilia Salute e scuola Disabilità Indicazioni nazionali e linee guida Esame di Stato conclusivo del primo ciclo e del secondo d'istruzione Titoli conseguiti all'estero Gite scolastiche Atti MIUR Scuole paritarie e non paritarie Formazione iniziale docenti Leggi e Decreti
Edifici e sicurezza 5 per mille Diritti Editoria
News
Normativa antipedofilia
24/07/2014 Modello per richiesta certificato casellario giudiziale.

In allegato il modello. Dal 24 luglio 2014 non è più necessario acquisire il consenso del lavoratore per procedere alla richiesta e, qualora il datore di lavoro sia un soggetto giuridico, il modello va compilato dal legale rappresentante e va allegato allo stesso copia non autenticata del documento che attesta che il soggetto ha al rappresentanza dell’ ente (ad esempio, atto costitutivo, certificato o visura CCIAA).


Leggi Tutto Scarica il file allegato >>


11/04/2014 Circolare dell’11 aprile 2014 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali – Decreto legislativo n. 39/2014 – lotta agli abusi e allo sfruttamento dei minori.

Nel provvedimento il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha precisato che l’adempimento in questione riguarda esclusivamente i nuovi rapporti di lavoro stipulati dopo il 6 aprile 2014, per cui non si applica a tutti i rapporti già in essere a tale data, così come rimangono esclusi i datori di lavoro domestico. La richiesta non va ripetuta alla scadenza della validità del certificato.


Leggi Tutto Scarica il file allegato >>


09/04/2014 Nota di chiarimento del Ministero della Giustizia sui tempi di rilascio dei certificati del casellario giudiziale secondo quanto disposto dall’art. 2 del decreto legislativo n. 39 del 2004 in materia di lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile; In questa nota il Ministero della Giustizia rassicura in merito ai tempi ridotti per il rilascio del certificato. Ha stabilito comunque che, una volta fatta la richiesta, il datore di lavoro può procedere all’impiego del lavoratore mediante l’acquisizione di una dichiarazione del lavoratore sostitutiva di certificazione, se trattasi di organo della pubblica amministrazione o gestore di pubblico servizio, o in forza di una dichiarazione del lavoratore sostitutiva dell’atto di notorietà se è un datore privato.
Leggi Tutto Scarica il file allegato >>


08/04/2014 Nota Ministero della Giustizia di chiarimento sulla portata applicativa delle disposizioni dell’art. 2 del decreto legislativo n, 39 del 2014 in materia di lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile Con tale nota il Ministero della Giustizia ha precisato che l’obbligo dell’art. 25 bis vale solo per le ipotesi in cui si abbia l’instaurazione di un rapporto di lavoro, mentre non sussiste negli altri casi, ossia quando, per esempio, enti ed associazioni di volontariato intendano avvalersi dell’opera di volontari.
Leggi Tutto Scarica il file allegato >>


06/04/2014 Proposta di modulo per la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. Da utilizzare dopo aver fatto richiesta del certificato del casellario giudiziale.
Leggi Tutto Scarica il file allegato >>




1 2 NEXT


Dona il 5x1000

Il cinque per mille indica una quota dell'imposta IRPEF che lo Stato italiano ripartisce, per dare sostegno, tra gli enti che svolgono attività socialmente rilevanti (ad esempio non profit, ricerca scientifica). Il versamento è a discrezione del cittadino-contribuente, contestualmente alla dichiarazione dei redditi.
C.F. 97086160583