Cyberbullismo Ordinamento Alunni adottati DSA e BES Valutazione e autovalutazione delle scuole Alunni stranieri Privacy e scuola Normativa antipedofilia Salute e scuola Disabilità Indicazioni nazionali e linee guida Esame di Stato conclusivo del primo ciclo e del secondo d'istruzione Titoli conseguiti all'estero Gite scolastiche Atti MIUR Scuole paritarie e non paritarie Formazione iniziale docenti Leggi e Decreti
Edifici e sicurezza 5 per mille Diritti Editoria
Bacheca
Esame di Stato conclusivo del primo ciclo e del secondo d'istruzione
10/10/2017 C.M. MIUR n.1865 del 10.10.2017 - Indicazioni in merito a valutazione, certificazione delle competenze ed Esame di Stato nelle scuole del primo ciclo di istruzione Nella circolare il MIUR fornisce indicazioni prevalentemente operative rifacendosi alla normativa sul tema. Per quanto riguarda l'Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, i temi normati sono l'ammissione all'esame, compresa quella dei candidati privatisti, le sedi d'esame e la commissione esaminatrice, le prove e la loro valutazione, con attenzione agli alunni disabili e con DSA.
Scarica il file allegato >>


03/10/2017 Decreto Ministeriale n. 741 del 3.10.2017 – Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione In questo provvedimento il MIUR introduce le nuove disposizioni per l'esame di Stato conclusiovo del primo ciclo, in accordo con quanto stabilito dal decreto legislativo 62/2017. Le principali novità in tema di ammissione all'esame, composizione della commissione esaminatrice e modalità di valutazione.
Scarica il file allegato >>


13/04/2017 Decreto Legislativo n. 62 del 13.4.2017 – Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato a norma dell’articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015 n. 107 In questo decreto, attuativo della c.d. "legge della Buona scuola",  vengono forniti i principi e le disposizioni per i nuovi esami di Stato.
Scarica il file allegato >>






Dona il 5x1000

Il cinque per mille indica una quota dell'imposta IRPEF che lo Stato italiano ripartisce, per dare sostegno, tra gli enti che svolgono attività socialmente rilevanti (ad esempio non profit, ricerca scientifica). Il versamento è a discrezione del cittadino-contribuente, contestualmente alla dichiarazione dei redditi.
C.F. 97086160583